Contagi in aumento, primi lockdown o semi-lockdown attuati da vari sindaci e, in arrivo, un nuovo Dpcm del Governo Conte che, al netto di ciò che conterrà, non darà la possibilità a nessun presidente di Regione di emanare ordinanze più “morbide” rispetto a quelle attuali. Anzi, più restrittive, se sarà necessario. È stato lo stesso premier Giuseppe Conte a rassicurare:

“Nessuna chiusura di bar e ristoranti”. A livello di rumors, però, restano in piedi le mascherine sempre obbligatorie nei luoghi all’aperto. L’assessore regionale della Sanità, il leghista Mario Nieddu, “sposa” totalmente questa linea. “I contagi stanno aumentando in maniera un po’ preoccupante, alcuni sindaci sardi stanno adottando delle misure restrittive. Stiamo facendo più tamponi di prima, siamo nella media dei contagi del primo periodo ma in una fase espansiva, non sappiamo quando la curva potrà scendere”, afferma Nieddu. “Le persone devono riprendere anche la sana abitudine delle mascherine, oltre a evitare assembramenti e igienizzarsi le mani. Ben vengano misure restrittive e anche sanzionatorie, se si è incapaci di rispettare le regole allora bisogna che qualcuno le faccia rispettare”,

Dall’ultimo bollettino regionale, sono 116 i positivi al Coronavirus ricoverati negli ospedali sardi, diciannove quelli in terapia intensiva”. In caso di un’emergenza, cioè di numeri in aumenti, “abbiamo un piano modulare per garantire posti letto”. Una modalità di intervento “step by step, attivando anche nuovi reparti”, annuncia l’assessore.

L'articolo “Il virus è arrivato nei paesini sardi, sì a restrizioni e multe per chi non indossa la mascherina” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sardegna News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Pizzeria da Birillo

Radio Fusion