Le mascherine donate dalla Protezione Civile? “Una ca..”. Non usa mezzi termini Fausto Orrù, sindaco di Gonnosfanadiga che in un video pubblicato nella sua pagina social, spiega in maniera colorita e pittoresca come potrebbero usati i dispositivi di protezione consegnati a tutti i comuni della Sardegna. “Si possono usare per spolverare” dice sarcasticamente il sindaco. “È imbarazzante perché è uno straccio per togliere la polvere o sennò può anche essere utile, per chi come me che ha le orecchie grandi, come protezione totale e il virus non passa né da sotto e né da sopra. Insomma, queste mascherine che ci sono arrivate, esattamente 10mila e 400, io dovrei distribuirle a tutto il paese ma sono arrivate in blister da 50: ciò significa che dovrei prenderle, dividerle e poi magari ho anche il covid e distribuisco anche il covid. In poche parole: sono una ca….. Non possiamo definirle diversamente”.

Il sindaco ringrazia tutti i volontari del paese che si sono adoperati per fornire le mascherine gratuite ai cittadini e aggiunge: “queste (donate ai comuni) mi sembra di ricordare che sono le mascherine rifiutate da qualche regione d’Italia e quindi, perché no, diamole alla Sardegna. Comunque – conclude Orrù – cittadini cari, io queste mascherine a voi non le darò”.

L'articolo Il sindaco di Gonnos: “Le mascherine donate dalla Protezione Civile? Una ca…..non le do ai miei cittadini” (VIDEO) proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.