Oristano

L’annuncio del direttore generale dell’Asl Serusi al termine di una giornata davvero difficile

Il pronto soccorso dell’ospedale San Martino di Oristano riaprirà domani mattina, lunedì 7 febbraio. L’annuncio lo ha dato in serata il direttore generale dell’Asl di Oristano Angelo Maria Serusi, al termine di una giornata davvero difficile, per la mancanza di  medici, contagiati dal covid o in malattia: ne è rimasto solo uno a coprire tutti i turni.

Il direttore Serusi ha spiegato che già da questa sera verranno sostituiti con i cosiddetti medici in affitto,  impiegati da alcuni mesi nel presidio,  ma sinora solo per i casi meno gravi.

“D’ora in poi e per almeno una settimana si faranno carico anche dei cosiddetti codici rossi e  dei pazienti covid ospitati nel pronto soccorso”, ha dichiarato Serusi.

L’organico dei “medici in affitto”, messi a disposizione con una convenzione a  titolo oneroso stipulata dall’Asl con una società di Vicenza,   verrà potenziato.

Nel pomeriggio si è provveduto anche al trasferimento  nell’ala attrezzata all’interno del reparto medicina del San Martino di alcuni pazienti positivi al coronavirus, tra quelli che si trovano al pronto soccorso . La medicina in tutto potrà ospitare un massimo di 25 pazienti positivi. Al pronto soccorso stasera se ne contavano  15, tra i quali alcuni casi gravi che avrebbero necessità di un ricovero in una terapia intensiva di uno degli ospedali isolani attrezzati. Per loro, però, non si trova posto, nonostante la disponibilità indicata nei coefficienti di riempimento indicati  da Regione e Ministero.

“Domani mattina riunirò i primari di tutti i reparti dell’ospedale San Martino”, ha annunciato ancora il direttore generale dell’Asl Angelo Maria Serusi. “Cercheremo di affrontare questa situazione di emergenza. Per superarla ci vuole la collaborazione di tutti”.

Oggi i principali sindacati della sanità  hanno diffuso un pesante atto  di accusa, sostenendo che la situazione sanitaria nel territorio è ormai fuori controllo. Hanno anche ipotizzato  un  ricorso ai medici militari.

Il pronto soccorso da diversi giorni ormai è bloccato per la presenza di un elevato numero di pazienti positivi al coronavirus e per la contestuale carenza di personale.

Gravissimi problemi anche nel reparto medicina per un focolaio di covid che ha coinvolto pazienti e personale sanitario.

Angelo Maria Serusi Asl Oristano
Angelo Maria Serusi
leggi anche
Medico militareEmergenza covid
All’ospedale di Oristano arrivano i medici militari? I sindacati: “Sanità, situazione fuori controllo”
leggi anche
Pronto soccorso osepdale san martino OristanoCoronavirus
Pronto soccorso: situazione drammatica. Un solo medico per tutti i turni e 15 pazienti positivi, alcuni gravi

Domenica, 6 febbraio 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.