Oristano

L’ultima apparizione pubblica in occasione della giornata delle Forze armate. Prenderà servizio alla Procura di Lecco

Il procuratore della Repubblica Ezio Domenico Basso ha lasciato Oristano nei giorni scorsi: domani prenderà servizio alla Procura di Lecco.

Il 4 novembre, nel teatro comunale di Scano di Montiferro, Basso aveva fatto la sua ultima apparizione pubblica nell’Oristanese, in occasione delle celebrazioni per la festa dell’Unità nazionale e la giornata delle Forze armate, salutato dal prefetto Fabrizio Stelo.

Il trasferimento del procuratore Ezio Domenico Basso era stata annunciato a settembre, quando il plenum del Consiglio superiore della magistratura lo aveva nominato nuovo procuratore capo di Lecco, alla seconda votazione, dopo il ballottaggio con il magistrato Alessandro Pepè.

Originario di Cuneo, Basso era arrivato a Oristano a febbraio del 2016, dalla Procura di Vercelli. Nel corso dei suoi oltre cinque anni in città, il procuratore Ezio Domenico Basso ha seguito alcune importanti inchieste, tra cui quella sul delitto del lago Omodeo.

In attesa della nomina del sostituto di Basso, la Procura di Oristano sarà gestita dal sostituto procuratore Armando Mammone.

Lunedì, 8 novembre 2021

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.