Cinquantacinque metri cubi d’acqua al secondo scaricati a valle. Parte nella notte l’operazione di svuotamento della diga di Maccheronis, nel Nuorese flagellato dal maltempo. L’invaso artificiale aveva già raggiunto livelli di ore allerta qualche ora fa. Ora il livello è di allerta, e bisogna provvedere per evitare una tracimazione che porterebbe danni anche gravi. I sindaci di Torpé, Siniscola e Posada hanno già ricevuto la comunicazione ufficiale della Protezione Civile. Il direttore Antonio Belloi, a Casteddu Online, spiega che “la diga non ha raggiunto il livello di tracimazione ma quello limite calcolato sulla base dei lavori iniziati da un mese e mezzo. Abbiamo avvisato le amministrazioni comunali coinvolte dalle operazioni, arriveranno i piani di sicurezza previsti”.

 

 

La decisione di iniziare con lo svuotamento della diga, come sempre, è dell’Enas. Un’operazione che andrà avanti ad oltranza sino a quando non verrà nuovamente raggiunto un livello giudicato sicuro per contenere le piogge delle prossime ore. Durante i lavori, tutto quello che entra nell’invaso viene rilasciato a valle.

L'articolo Il Nuorese sotto lo scacco del maltempo, parte lo svuotamento della diga di Maccheronis: “Livello di allerta” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.