È nato in Sicilia ma vive in Sardegna, a Sassari, da un anno, Salvatore Greco, pescatore 59enne. Due dosi di vaccino anti Covid ricevute nel capoluogo turritano, la terza però sembra proprio impossibile averla, almeno nella nostra isola. Dovrebbe tornare in Sicilia, pagando un biglietto aereo di andata e ritorno, per ricevere la dose “booster”. A raccontare la vicenda, molto preoccupata, è la compagna, Paola Demartis: “La sua tessera sanitaria è stata emessa dalla regione Sicilia e, quando proviamo a prenotare, le disponibilità ci sono unicamente nelle varie città siciliane. E, sia in farmacia che al numero verde, ci è stato detto che non può farsi inoculare la terza dks fare qui, deve avere la tessera sanitaria della regione Sardegna”, spiega la donna. E, ogni giorno che passa, la situazione diventa sempre più ingarbugliata.

 

 

“Il mio compagno fa il pescatore a bordo di un peschereccio, capita che facciano i controlli per il green pass. Il suo credo che stia per scadere e, tra non molto, non potrà più lavorare. Non possiamo certo spendere soldi per un viaggio in Sicilia per un vaccino”, prosegue la Demartis, “e poi Salvatore è anche diabetico, dunque un soggetto fragile. Senza la terza dose rischia pure di beccarsi il Covid. Siamo disperati: chi può, magari la stessa Ats, ci aiuti”.

L'articolo “Il mio compagno siciliano lasciato senza terza dose in Sardegna, può riceverla solo in Sicilia: aiutateci” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.