Il coronavirus è tornato a Solarussa: nuovi contagi
Annuncio del sindaco Tendas

“Purtroppo, dopo un periodo in cui la nostra Comunità è stata CoVID free, due nostri compaesani sono risultati positivi prima al tampone antigienico e, successivamente, a quello molecolare”: L’annuncio è venuto ieri sera dal sindaco di Solarussa Mario Tendas.

Il sindaco ha spiegato ha spiegato che le condizioni sanitarie dei due contagiati (appartenenti allo stesso nucleo familiare) “non destano particolari problematiche”. Tendas ha rivolto loro l’augurio suo personale e dell’amministrazione comunale per una pronta guarigione.

Mario Tendas

“Credo che questo nuovo contagio costituisce – laddove ce ne fosse bisogno – il segno evidente, concreto e tangibile che il virus è presente e le precauzioni non sono mai tante”, ha scritto il sindaco di Solarussa, spiegando che si è in attesa di un riscontro dell’Ats per quanto riguarda le vaccinazioni degli anziani: il Comune ha fatto già la sua parte fornendo l’elenco dei 194 ultra ottantenni e fornendo anche il recapito telefonico dei diretti interessati ed eventualmente di un familiare.

Mercoledì, 24 marzo 2021

L'articolo Il coronavirus è tornato a Solarussa: nuovi contagi sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.