La fede nuziale di Ignazia è nuovamente nel suo anulare: persa trent’anni fa nel mare di Nora, è stata ritrovata da un sub durante un’immersione. Oggi, innanzi ai sindaci di Pula, Carla Medau, e di Settimo San Pietro, Gian Luigi Puddu, è stata restituita alla proprietaria.Quasi 30 anni fa, nell’estate del 1991 Ignazia e Massimo erano sposati da pochi mesi e con un figlio appena nato.In una domenica di giugno andarono al mare a Nora e durante un bagno Ignazia perse la fede nuziale. Inutili furono tutte le ricerche immediate nel fondo del mare.Qualche giorno fa però, il 13 gennaio 2021, un giovane sub di Capoterra, Luca, durante una battuta di pesca a Nora, ha ritrovato la fede e l’ha immediatamente consegnata presso il Comune di Pula che si è subito attivato per rintracciare il legittimo proprietario.Sembrava una missione impossibile ed invece, grazie alle migliaia di condivisioni su Facebook, Ignazia è riuscita a ritrovare la sua fede nuziale smarrita, ma mai dimenticata, vista l’importanza, sopratutto simbolica di questo oggetto.“Stamattina – comunica il primo cittadino Puddu – presso il Comune di Pula, grazie alla sensibilità della amica e collega Sindaca Carla Medau, si è svolta una breve ma intensa e significativa cerimonia di riconsegna della fede ad Ignazia e Massimo che, essendo cittadini Settimesi, ho avuto il piacere di accompagnare, su gradito invito della Sindaca Medau.In questa cerimonia, oltre all’aspetto romantico e quasi fiabesco di questo ritrovamento, tutti quanti abbiamo sottolineato l’importanza del gesto di generosità di Luca presente assieme alla sua bella famiglia, che con la riconsegna della fede ha certamente dato un insegnamento di correttezza ed onesta ai suoi bambini”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.