L'operazione è dei carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia

IGLESIAS. Tre giovani in manette per quasi 3 chili complessivi di marijuana. Sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Iglesias per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: sono il 20enne M.C. e il 21enne M.S., entrambi di Iglesias, e M.T., e il 32enne M.T. di Gonnesa, tutti senza occupazione. I tre, controllati a bordo dell'autovettura Audi A4 di M.T., sono stati trovati in possesso di quattro buste termosaldate contenenti 2 chili di marijuana. Dai successivi controlli presso le loro abitazioni si rinveniva è saltato fuori altro stupefacente della stessa tipologia: 300 grammi in casa di M.S., 2 bilancini di precisione e la somma contante di euro 250 presumibile provento di attività di spaccio; presso l'abitazione di M. S. ulteriori 200 grammi circa di marijuana e vario materiale per il confezionamento delle dosi. I tre, al termine delle formalità di rito, sono stati ristretti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa di udienza di convalida e rito direttissimo. (l.on)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.