Cabras

Cerimonia nel cimitero e poi omaggio nella caserma di Cuglieri

Con una piccola cerimonia nel cimitero di Cabras, i colleghi del Comando provinciale di Oristano hanno ricordato il vigile del fuoco Luca Pinna, morto dieci anni fa nella caserma di Cuglieri.

La commemorazione è avvenuta in forma ristretta e nel rispetto delle norme anti-Covid.

Erano presenti alla commemorazione la vedova, amici, familiari, il comandante provinciale Roberto Bonfiglio ed un picchetto d’onore del comando provinciale dei vigili del fuoco insieme a una rappresentanza dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco della Sezione di Oristano. Successivamente la delegazione ha raggiunto il distaccamento dei vigili del fuoco di Cuglieri.

Luca Pinna era morto a 38 anni per un incidente durante i lavori di manutenzione su una delle tre autobotti in dotazione proprio alla sezione distaccata dei vigili del fuoco di Cuglieri. Il mezzo, forse per problemi ai freni, si era mosso mentre il vigile del fuoco eseguiva le operazioni. Pinna aveva tentato di fermarlo con la forza delle braccia, ma era stato schiacciato contro un muro. Era morto per le lesioni interne riportate.

Sabato, 8 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.