L'opera troneggiava dal 1984 davanti al Consiglio di sicurezza

(ANSA) - WASHINGTON, FEB 26 - I Rockefeller si riprendono il vasto arazzo rappresentante Guernica di Pablo Picasso che da oltre tre decenni troneggiava davanti all'ingresso del consiglio di sicurezza dell'Onu per sensibilizzare i diplomatici sui rischi della guerra.

L'opera, commissionata nel 1955 da Nelson Rockefeller e tessuta dall'atelier francese Jacqueline de La Baume-Dürrbach, era stata prestata al Palazzo di Vetro dal 1984.

Presidenti, ministri e ambasciatori chiamati ad assistere alle riunioni del consiglio di sicurezza passavano sino ad oggi davanti a questo capolavoro per entrare nella stanza dell'organismo più importante delle Nazioni Unite per mantenere la pace nel mondo.

Ora il proprietario, Nelson Rockefeller Junior, ha voluto che fosse restituito, senza fornire spiegazioni. Da giovedì il muro cui era appeso l'arazzo, raffigurante il bombardamento della città di Guernica il 26 aprile 1937 dalla Germania nazista e dall'Italia fascista, è vuoto.

Probabile che ora si scateni una battaglia tra i Paesi membri per avere il privilegio di piazzare al suo posto un'opera di un proprio cittadino celebre. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.