Lo stesso identico copione delle estati passate. Nelle spiagge sarde sono tornati i furbetti degli ombrelloni segnaposto: avere la garanzia di poter arrivare al mare all’orario che meglio aggrada e sapere di avere il posto sicuro, per qualcuno, continua ad essere una priorità. E gli altri bagnanti, però, denunciano. O, almeno, provano a farlo. A Cala Pira, zona di Castiadas, uno dei tanti esempi riportati su Facebook. A scattare le foto e spiegare la situazione è Roberto A.: “A Cala Pira, anche quest’anno tantissima gente lascia  ombrelloni sgangherati, sedie e giochi in spiaggia per il giorno successivo. Peggio ancora, non curanti dell’alta marea di ieri e visto che erano già a mollo li abbiamo ammucchiati noi più verso l’interno, rischiando di litigare con i vicini”, racconta.“Abbiamo provato a chiamare più volte la polizia municipale, carabinieri, Guardia costiera, ma nessuno risponde. Beh, sì, era tardi, brutto chiedere di nuovo i controlli di una volta ma, forse, è proprio il caso di farlo

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.