Rubens e Bryan Carta, i due fratelli arrestati per l’omicidio del 78enne di Ghilarza Tonino Porcu, avevano probabilmente assunto droga, forse cocaina, prima di entrare in casa dell’anziano a rubare. Mentre rovistavano fra soldi e gioielli, Porcu che in quel momento stava dormendo, è stato svegliato dai rumori e li ha sorpresi. A quel punto, è stato aggredito, malmenato e lasciato agonizzando fino a quando non è morto per la brutalità delle ferite. I dettagli emergono dall’ordinanza con cui il giudice per le indagini preliminari Federica Fulgheri, ha deciso di lasciare in carcere i due  con l’accusa di omicidio volontario.  Durante l’autopsia il medico legale ha riscontrato numerose ferite in diverse parti del corpo dal volto alla schiena. Porcu era un allevatore in pensione e viveva da solo nella casa dove fra il 21 e il 22 febbraio è stato aggredito e ucciso.

L'articolo I due fratelli in carcere per l’omicidio di Ghilarza hanno ucciso sotto l’effetto di droghe preso droghe proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.