Ha patteggiato la pena la coppia di Desulo che, accusata di favoreggiamento, ospitava in casa il superlatitante Graziano Mesina, catturato dopo un anno e mezzo di ricerche sabato scorso in piena notte proprio in casa dei due, nel paese del nuorese. Antioco Gioi, allevatore di 56 anni, dovrà scontare tre anni, mentre la moglie Basilia Puddu, 46enne, è stata condannata a 20 mesi e potrà beneficiare della sospensione condizionale della pena.

Entrambi sono incensurati e non hanno altri procedimenti penali in corso: lei resta libera, vista la condizionale, lui ai domiciliari in attesa della decisione sulla richiesta di affidamento in prova. E’ stata la giudice del tribunale di Oristano, Serena Corrias, a ratificare il patteggiamento fra il pubblico ministero Armando Mammone e l’avvocato difensore della coppia, Gian Christian Melis. Secondo gli inquirenti, che stanno cercando altri fiancheggiatori, Mesina avrebbe trascorso solo l’ultimo periodo di latitanza nella casa della coppia. Lui occupava il primo piano e non si spostava, loro il secondo e provvedevano a portargli il cibo. Al momento della cattura, Mesina dormiva vestito, disarmato e con 6.000 euro in tasca.

 

L'articolo Ha patteggiato la pena la coppia che nascondeva Mesina: 3 anni a lui e 20 mesi a lei proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.