Sale in sella alla propria bicicletta ubriaco e sotto effetto di droghe. Ieri a Guasila, i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di una serie di accertamenti, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per “guida sotto l’influenza dell’alcool in esito a sinistro stradale”, e “guida sotto l’influenza di stupefacenti” un trentottenne nigeriano domiciliato a Guamaggiore, richiedente asilo, disoccupato, già gravato da precedenti denunce. A carico dell’uomo è pervenuto l’esito positivo delle analisi per cannabinoidi e per alcolemia pari a 0,96 grammi per litro, quasi il doppio del massimo consentito. Tanto è risultato dagli accertamenti tossicologici e alcolemici richiesti dagli operanti all’ospedale civile di Cagliari “Brotzu”. Lo straniero era rimasto coinvolto in un sinistro autonomo a Guamaggiore fra via Centrale e via De Nicola: a bordo di una bicicletta era uscito di strada mentre percorreva la via ad alta velocità, andando a impattare contro un monumento in pietra comparso lungo la traiettoria, rimanendo ferito.

L'articolo Guasila, in bici ubriaco sbanda e si ferisce: richiedente asilo nigeriano denunciato per guida in stato di ebbrezza proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.