(ANSA) - GOLFO ARANCI, 05 LUG - Oltre 50 sanzioni per più di 15mila euro ai cafoni del mare. Le ha elevate nell'ultima settimana la Guardia costiera dell'ufficio circondariale marittimo di Golfo Aranci contro operatori locali, diportisti e bagnanti che hanno violato le norme di sicurezza e di salvaguardia ambientale lungo le coste del nord est Sardegna.
    Sanzioni per 1.400 euro sono state emesse per occupazione abusiva del demanio e per violazione dell'ordinanza che regola il noleggio per scopi turistici e ricreativi di natanti e moto d'acqua. Altri 15mila euro di multe, con ben 42 sanzioni, sono scattati nei confronti di diportisti per il mancato rispetto della distanza minima dalla costa, per la navigazione, sosta, ancoraggio nelle acque interdette alla navigazione, per l'assenza a bordo dei documenti richiesti dalla normativa vigente.
    I militari, guidati dal comandante Francesco D'Esposito, continueranno per tutta l'estate i controlli previsti dal programma "Mare Sicuro" con cui la Guardia costiera vigila sulla sicurezza e sul rispetto delle norme lungo tutte le coste italiane. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.