“Faremo i controlli sui green pass, ma ancora non sappiamo come”. Incombe l’incognita delle verifiche sulle certificazioni verdi per le aziende dei trasporti locali in Sardegna. Ieri il Consiglio dei ministri ha stabilito che serve obbligatoriamente un tampone molecolare con esito negativo (valido 72 ore) oppure antigenico con esito negativo (valido 48 ore) anche per il trasporto pubblico locale: autobus, pullman e metropolitane.
Rimane da risolvere il problema dei controlli. Sarà una circolare del ministero dei Traporti a dover stabilire le modalità di verifica. L’Arst ha 40 controllori per 4 mila corse e senza un aiuto da parte del Governo la verifica del green pass sarebbe impossibile.

“Ancora non è stato stabilito come dovranno essere organizzati i controlli”, spiega Carlo Poledrini, direttore generale Arst, “siamo in attesa di qualche chiarimento maggiore per capire chi deve farli e come. E’ un problema comune a tutte le aziende. Siamo rimasti molto sorpresi perché è venuta fuori l’obbligatorietà per il trasporto locale. Noi abbiamo 4 mila corse al giorno e 40 controllori, basta fare due conti: per noi fare le verifiche sarebbe impossibile se non a campione. Lo faremo perché siamo tutti convinti che la lotta al contagio vada fatta e collaboreremo. Aspettiamo per capire come”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.