Mega operazione di pulizia nella Cagliari sotterranea nella quale, dai giardini incolti e abbandonati ai piedi del Colle Tuvixeddu e in viale Sant’Avendrace, sono stati portati via sacchi di spazzatura e tantissime macerie scaricate da anonimi.L’idea, del consigliere comunale Marcello Polastri, ha fatto breccia nel cuore di più associazioni culturali che si sono date appuntamento ai piedi del colle Tuvixeddu per effettuare un sopralluogo e valutare,  strada facendo, le future azioni valorizzative. A far da ciceroni, nel corso della visita guidata, oltre a Polastri, su iniziativa di Maria Sias, alla guida dell’associazione ICS Ingegneri per l’ambiente, Bruno Casanova Presidente del Gruppo Cavità Cagliaritane, gli assessori Paola Piroddi e Alessandro Guarracino che hanno curato una mega operazione di pulizia nella Cagliari sotterranea, la città scavata nella roccia sotto la città dei morti, l’antica Necropoli fenicio-punica di Tuvixeddu.Ai fortunatissimi visitatori, che hanno varcato un dedalo di cunicoli del periodo romano e gallerie scavate nel 1920, sono stati consegnati dai team Esplora Sardegna,  gli elmetti protettivi, guanti e mascherine nel rispetto delle regole anti-Covid-19  e di sicurezza per camminare per chilometri sotto la città.  All’iniziativa hanno partecipato anche i bambini di alcune svuole cittadine: “è importante che i più piccini imparino la storia della propria città per poterla tramandare al loro volta”. “La storia di Cagliari è stata la culla di grandi civiltà e come tale – sostiene Marcello Polastri – merita considerazione,  anche con attività di costante pulizia, come avvenuto oggi, nel rispetto del programma di governo del sindaco Paolo Truzzu per rilanciare la città di Cagliari”.La prossima campagna di pulizie, assicura l’assessore Paola Piroddi in compagnia di Alessandro Guarracino, “ si terrà nel colle di San Michele e nelle sue aree sotterranee”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.