Il presidio del San Martino rischia di chiudere a causa dell’assenza di medici

In sole 14 ore è stata sottoscritta da oltre 3.700 persone la petizione on-line su change.org lanciata ieri da una giovane mamma oristanese per chiedere che non vengano chiusi il reparto di Pediatria dell’ospedale San Martino di Oristano e di conseguenza la Neonatologia.

“Come genitori e utenti rivendichiamo il diritto alla salute dei nostri neonati, dei nostri bambini e di quelli che verranno.
Chiediamo assistenza territoriale, pretendiamo ciò che è un nostro diritto”, si legge nella pagina della petizione. “Avere un reparto ben strutturato a Oristano permette di salvare delle vite e non sovraccaricare reparti nell’isola già al limite”.

Il rischio concreto che il reparto di Pediatria del San Martino possa chiudere è dietro l’angolo: appena tre mesi, quando cioè resteranno in servizio solo 4 delle 7 pediatre in organico. Un numero troppo limitato perché si possano garantire i turni e tutti i servizi erogati finora.

Se non interverranno novità lo stop è inevitabile: i bambini oristanesi, dunque, non avrebbero più un punto di riferimento per le cure.
Come conseguenza diretta della assenza di un pediatra, anche la Neonatologia rischia la chiusura e le future mamme dovranno trovare un altro ospedale dove far nascere i loro bimbi.

Lunedì, 10 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.