Il campus universitario in stile americano per gli studenti cagliaritani è il futuro, ma il presente non è tutto oro che luccica. I ragazzi di Reset Unica lo spiegano al sindaco nei dettagli: “In questi giorni abbiamo appreso dai giornali l’entusiasmo del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu riguardo al prosieguo dei lavori del campus di Viale la Playa, con articoli adornati di belle foto di repertorio e paroloni al limite della propaganda.

Quello che ci chiediamo è però come mai il sindaco non trovi lo stesso entusiasmo nel visitare le altre tre Case dello studente che versano – come abbiamo spesso denunciato – in situazioni precarie, tra balconi fatiscenti a rischio crollo, soffitti allagati, un sistema idrico che ha spesso causato numerosi disagi tra gli inquilini, oppure le mense che sono tutt’altro che un posto sicuro e organizzato, tra vari allagamenti, code infinite, tetti che crollano e pasti non sufficienti a soddisfare le esigenze degli studenti.Vogliamo lanciare un appello al sindaco Truzzu: lo invitiamo ad un incontro con noi rappresentanti per confrontarci e parlare di queste problematiche. Vogliamo accompagnarlo a vedere i disagi delle Case e dimostrare che nello sfondo dei luccichii di Viale la Playa ci sono le ombre di anni di inadempienze dell’ERSU. Se vuole dimostrare di tenerci alle studentesse e gli studenti, accetti il nostro invito.Noi ci siamo, lei?”

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.