Giuseppe Cocco, 61 anni, ha una enoteca in via Tuveri a Cagliari  e dalle ore 18 in poi non può più lavorare: il nuovo dpcm glielo vieta. A Radio Casteddu spiega: “La stragrande maggior parte del lavoro si svolge dalle 18 in poi, da sabato mi sono attenuto alle regole del nuovo dpcm; impossibile, tra l’altro, ipotizzare un servizio a domicilio, è molto complicato, non posso girare per la città a consegnare le bottiglie, inoltre dovrei prima mettere in piedi un’organizzazione e ci vuole tempo. Fuori dalla mia enoteca non si sono mai creati assembramenti, al massimo possono entrare 2 persone alla volta. Nel rispettare le regole i clienti sono stati molto civili, molto attenti, io stesso mi preoccupo di farle rispettare. Ora apro verso 16 e chiudo alle 18, ho dovuto modificare i miei orari di lavoro e sono dispiaciuto”.Risentite qui l’intervista a  Giuseppe Cocco di Paolo Rapeanu e Gigi Garauhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/776929299570226/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.