Il presidente rossoblù: "Ho visto una squadra molle, ma quel fallo sul portiere, da regolamento, era da cartellino rosso"

CAGLIARI. Peperoncino sulla partita Cagliari-Juve alla fine della gara vinta dai bianconeri 3-1. Lo mette Tommaso Giulini a proposito del fallo commesso nel primo quarto d'ora della gara da Ronaldo su Cragno. «Sono davvero deluso della prova dei miei calciatori e soprattutto dalla non espulsione di Ronaldo, che poteva cambiare la partita: il gioco pericoloso se mette a rischio l'incolumità dell'avversario deve essere punito con il rosso. Lo dice il regolamento».

Poi non risparmia critiche al suo Cagliari. «Non abbiamo fatto un buon primo tempo e in generale una buona partita - afferma - non ci abbiamo messo ferocia agonistica e cuore. Spero di vedere tutt'altro atteggiamento nella prossima sfida, quando ci giocheremo tanto con lo Spezia. Non abbiamo preso nemmeno un cartellino giallo, questo rispecchia la nostra prestazione. Spero sia solo una battuta d'arresto, per salvarci serve un altro tipo di approccio».

Leonardo Semplici, invece, dribbla la domanda sull'ammonizione a Ronaldo e il "mancato" rosso. «Io dell'arbitro non ho mai parlato e continuo a non farlo, vado avanti per la mia strada cercando di migliorare me e la squadra per raggiungere il nostro obiettivo».

Il tecnico riflette invece sulla prestazione della squadra. «Abbiamo concesso troppe ripartenze - ha detto - ci siamo esposti alla loro bravura: ogni volta che ripartivano, non avevamo le giuste distanze tra i reparti. La mia squadra per salvarsi deve avere un altro atteggiamento, mi assumo le colpe di questo ko: oltre ai meriti della Juve, ci abbiamo messo del nostro. Nella ripresa c'è stata una reazione, ma bisogna migliorare tanto».

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.