Ai carabinieri intervenuti dopo le segnalazioni dei cittadini l'uomo si è rifiutato di dare le proprie generalità

CAGLIARI. In strada armato di coltello con intenzioni non certo pacifiche, i passanti informano i carabinieri che fermano l’uomo e gli portano via l’arma, denunciandolo poi in stato di libertà “per porto abusivo di arma atta ad offendere e rifiuto di fornire le proprie generalità”. Ieri sera 6 dicembre i carabinieri della Sezione Radiomobile di Cagliari, durante un ordinario servizio di prevenzione nel territorio, hanno ricevuto una direttiva dalla centrale cperativa del Comando provinciale di Cagliari alla quale erano giunte alcune telefonate da cittadini che segnalavano la presenza in via Flumendosa, di un uomo in strada armato di coltello. Immediatamente raggiunta la via indicata, effettivamente la pattuglia ha trovato un uomo con in mano un coltello a serramanico. Invitato a fornire le sue generalità, ha rifiutato di farlo e tanto meno ha fornito una valida motivazione circa il maneggio e l’utilizzo del coltello a serramanico, che gli è stato subito tolto di mano.

Al termine delle formalità e solo quando l’uomo è stato identificato, un 75enne cagliaritano, pensionato, si è proceduto al suo deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per porto abusivo di armi atti ad offendere e rifiuto d'indicazioni sulla propria identità personale.(l.on)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.