È una famiglia sconvolta, quella di don Alberto Pistolesi, il prete di 43 anni morto ieri nel terribile schianto di viale Poetto. Quartese doc, lascia la madre Lidia, il fratello Francesco e la sorella Valentina e la zia Daniela. Il rione di Santo Stefano piange per la scomparsa tragica di un suo figlio, cresciuto nella parrocchia che affaccia su via della Musica e che, passo dopo passo, giorno dopo giorno, aveva sentito sempre più forte quella vocazione che l’ha portato a indossare l’abito talare e a compiere tutti i passi per essere nominato prete. Una famiglia molto religiosa, quella di Pistolesi. A metà mattina don Giulio Madeddu, che ha visto crescere anche spiritualmente “Albertino”, passa dall’abitazione della madre a quella della zia, confinanti, per dar loro il giusto conforto. Sono due i lutti, a distanza di pochi mesi: a marzo era morto Elio Pistolesi, papà di don Alberto, ieri il giovane prete: “Una tragedia per noi e per la comunità, Alberto veniva a pranzo dalla mamma due o tre volte alla settimana, ma chiaramente tutto dipendeva dagli impegni”, dice la zia. “La domenica era sempre qui, a pranzo”. E Daniela rimarca: “Sempre rispettando gli impegni che aveva con la parrocchia”. Prima di tutto, per don Pistolesi, c’era la comunità: “Era un dono del Signore”, aggiunge, commossa, la donna.Accanto a lei c’è don Madeddu: “Aveva fondamentalmente un dono, Alberto, che ha coltivato prima di maturare la vocazione alla vita sacerdotale. È cresciuto cristianamente da adolescente e da giovane leggendo e seguendo la parola di Dio. Una storia di vocazione tra le più normali, inizia sempre così”, ricorda il parroco della chiesa di Santo Stefano. “Mio nipote era gioioso e disponibile, premuroso, aveva molte qualità”, rimarca la zia. E ora, tutti, piangono davvero il prete giovane col sorriso e la battuta pronta, capace di stemperare gli animi nei momenti difficili e farsi apprezzare da tutti, dai giovani agli anziani: “In questa situazione tutte le parole sono in più”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.