È finito su Rete 4, intervistato da Mario Giordano durante l’ultima puntata di “Fuori dal coro”, Gianluca Murru, lo storico fioraio cagliaritano (dal 2009 gestisce il negozio in uno degli angoli del mercato civico di San Benedetto) che, sin dallo scorso mese di marzo, non ha più potuto lavorare a causa dell’emergenza Covid: “Per colpa della burocrazia non ho ancora visto mezzo euro degli aiuti stanziati dallo stato. Ho chiesto aiuto alla Caritas”, così Murru, lo scorso ventotto dicembre, a Radio Casteddu. E le sue parole e la sua storia, ieri, sono state protagoniste di uno dei tanti collegamenti incentrati sulla crisi durante il programma di Mario Giordano. Murru era in collegamento dalla sua fioreria, chiusa, sbarrata, con una serranda mezzo crollata.“Aveva un lavoro sino a marzo 2020, adesso il suo reddito è pari a zero. Anche lei va a mangiare alla mensa della Caritas?”, gli ha chiesto Giordano. “Sì, purtroppo sì”, ha confermato Murru. Un collegamento breve, ma visto da milioni di italiani, quello di ieri. “A lei interessa qualcosa del gruppo dei ‘responsabili’, di cosa fa il senatore De Bonis, stasera? Le cambia qualcosa?”, ha incalzato Giordano. “No, no, assolutamente no”, questa la risposta di Gianluca Murru mentre, alle sue spalle, regnava il colore pallido delle serrande della sua attività commerciale, abbassate da quasi un anno. “Ecco, questo è il paese reale. Quello di là è il paese dei palazzi”, ha rimarcato il conduttore di “Fuori dal coro”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.