Ghilarza, “Basta incarichi a tempo per il laboratorio analisi al Delogu”
Il gruppo consiliare di minoranza chiede personale in pianta stabile

L’ingresso dell’ospedale “Delogu” di Ghilarza – Foto Andrea Pala

Non si fermano le richieste di personale medico in pianta stabile per il laboratorio analisi dell’ospedale Delogu. Dopo l’appello lanciato dal sindacato Fp-Cisl, interviene anche il gruppo consiliare di minoranza “Uniti per crescere”, rappresentato in Comune a Ghilarza da Eugenia Usai, Alessandro Piras, Roberto Schirra e Federico Fodde: auspica soluzioni durature per il presidio del Guilcier e non ulteriori interventi tampone.

“Nell’apprendere la decisione di assegnare temporaneamente all’ospedale Delogu di Ghilarza la figura medica che oggi inizierà a lavorare presso il servizio di laboratorio e analisi”, si legge in una nota firmata dai consiglieri di minoranza, “il nostro gruppo esprime il disappunto, perché la sanità territoriale non ha bisogno di incarichi a tempo, ma al contrario deve vedersi assegnare personale medico in pianta stabile, al di là dell’emergenza Covid-19”.

I consiglieri chiedono alla  Regione un cambio di marcia: “Condividendo le battaglie del Comitato in difesa dell’ospedale”, conclude la nota, “auspichiamo che questa decisione venga rivista, nel pieno rispetto dei diritti dei cittadini che si servono della struttura ospedaliera di Ghilarza”.

Lunedì, 8 febbraio 2021

L'articolo Ghilarza, “Basta incarichi a tempo per il laboratorio analisi al Delogu” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.