Le Fiamme Gialle della 2^ Compagnia di Cagliari hanno denunciato alla Procura tre procacciatori d’affari e tre amministratori di due società con l’accusa di aver truffato quattordici clienti per un ammontare complessivo di 41.600 euro.

L’attività d’indagine dei Finanzieri è nata dalla denuncia presentata da alcuni cittadini del Cagliaritano, che si sono visti recapitare richieste di pagamento per contratti stipulati con le due società, una con sede a Cagliari e una con sede a Palermo, relativi all’installazione di impianti fotovoltaici. Le indagini, condotte attraverso l’acquisizione e l’analisi della documentazione, hanno fatto emergere un ingegnoso sistema fraudolento che i denunciati hanno articolato a danno di quattordici ignari clienti.

In particolare, i tre procacciatori d’affari avevano rivolto la loro attenzione su alcuni abitanti di diversi piccoli comuni della provincia cagliaritana presentandosi con modi gentili approfittando della buona fede e dell’ingenuità delle vittime per fare entrare nelle loro case  e promuovere la vendita di pannelli fotovoltaici e altri impianti connessi, come ad esempio scaldabagni e condizionatori d’aria. Al termine della visita, grazie alla loro parlantina e nonostante il cliente si dichiarasse non interessato alla proposta commerciale, i procacciatori facevano sottoscrivere alle persone contattate un documento facendo loro credere che serviva soltanto per attestare l’avvenuta proposta commerciale senza alcun vincolo spacciandolo come fantomatico modulo per la privacy.

In realtà questo modulo nascondeva a tutti gli effetti un contratto di finanziamento per l’acquisto di pannelli fotovoltaici e di prodotti connessi.

Le indagini hanno fatto emergere che in sei casi, sui quattordici accertati, i procacciatori d’affari hanno messo firme false sui contratti di finanziamento, per completare l’iter procedurale, sostituendosi ai truffati.

In undici casi i clienti, per evitare lungaggini giudiziarie e conseguenti spese legali, pur di arrivare alla risoluzione consensuale dei contratti da loro non stipulati hanno preferito accettare una transazione corrispondendo alle società una parte delle somme richieste.

Alla fine delle indagini, i procacciatori d’affari e gli amministratori delle società sono stati denunciati per il reato di truffa e di sostituzione di persona, mentre l’ammontare della truffa – quantificata sulla base delle somme versate dai cittadini truffati, anche per concludere il contenzioso con transazioni – ammonta a 41.600 euro.

 

 

 

 

 

 

 

L'articolo Firme false sui contratti per l’acquisto di impianti fotovoltaici: 14 truffati nel Cagliaritano proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.