Decimoputzu

I carabinieri hanno identificato dalle immagini un disoccupato di 44 anni

Guidava una macchina rubata ed è stato scoperto dai carabinieri dopo che la Peugeot 206 è stata data alle fiamme.

Un disoccupato di 44 anni di Decimoputzu, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per ricettazione. A incastrarlo le immagini riprese da un sistema di videosorveglianza.

La vicenda risale a due giorni fa. I carabinieri della stazione di San Sperate erano intervenuti – insieme ai vigili del fuoco – a Decimoputzu, per un incendio che aveva danneggiato una Peugeot 206, intestata a un operaio di Sestu.

Ma non era stato il proprietario a guidare l’auto fino a Decimoputzu: con una rapida verifica, i carabinieri hanno scoperto che il veicolo era stato rubato il 10 febbraio, a Sestu.

Ieri a Decimomannu i carabinieri della locale stazione hanno ricostruito la vicenda: un filmato ha mostrato chi fosse al volante dell’auto, prima che questa finisse bruciata. Ed è scattata la denuncia.

Martedì, 15 febbraio 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.