L’ultracentenario ha un ottimo rapporto con i dodici nipoti e i tredici pronipoti
image
GIANCARLO BULLA -.jpg

SESTU. Festa in famiglia a Sestu per il centunesimo compleanno di Giovanni Bullita. L’ultracentenario quartogenito dei sei figli (5 maschi e 1 femmina) di Giulietta Ferru, casalinga, e Enrico, contadino, è nato a Sestu il 15 marzo 1921. Nel 1938, poco dopo aver compiuto 17 anni, si è arruolato nell’arma dei carabinieri reali. Ha partecipato alla seconda guerra mondiale e ha combattuto in Albania e in Grecia. Nel corso della battaglia di Klisura (fronte greco albanese) è stato fatto prigioniero. Durante la prigionia si è ammalato. Alla fine degli anni quaranta del secolo scorso, è stato prosciolto dall’arma dei carabinieri per motivi di salute essendo stato ritenuto non più idoneo dalla commissione medica. Dopo il proscioglimento ha lavorato per alcuni anni a Cagliari nella “Semoleria italiana” di Ercole Cellino, ubicata in viale La Playa e successivamente sino al raggiungimento dell’età pensionabile nell’ufficio provinciale dell’Enpas (ente nazionale di previdenza e assistenza dipendenti statali) di Cagliari. Tziu Giuanni si è sposato a Sestu nel 1949 con Carmina Marcis, sua compaesana, nella chiesa parrocchiale di San Giorgio Martire. Dall’unione sono nati 5 figli: Aldo, Giorgio, Annamaria, Salvatore, Pierangelo. Giovanni Bullita appartiene a una famiglia di longevi. La sorella Elena e la madre Giulietta sono decedute dopo aver compiuto novantanove anni. Uno dei fratelli, il terzogenito Enrico, sindaco di Sestu dal 1971 al 1986, è morto nel gennaio del 2013 all’età di novantatre anni. Nonno Giovanni lo scorso anno è caduto accidentalmente e si è fratturato il femore. Nonostante l’operazione sia andata bene si rifiuta di deambulare per paura di cadere. Attualmente vive da solo nella casa di famiglia. Da quando è rimasto vedovo viene seguito premurosamente a turno dai figli, dalle nuore e dai generi. L’ultracentenario è stato uno dei primi a Sestu a vaccinarsi contro il covid. Ha fatto volentieri le tre dosi. L’ultracentenario ha un ottimo rapporto con i dodici nipoti e i tredici pronipoti per i quali stravede indifferentemente. (Gian Carlo Bulla)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.