Una manifestazione simbolica, nel rispetto delle norme anti-Covid, che coinvolgerà diversi operatori in rappresentanza delle categorie più colpite del settore wedding, riempirà le piazze della Sardegna il 26 febbraio.

Il flash mob, promosso nell’Isola da Confesercenti provinciale le Nuoro Ogliastra, Cagliari e Sassari, in collaborazione con gli operatori commerciali/artigianali operanti nel settore, appartenenti al comitato promotore  denominato “Insieme per il Wedding”, è volto a sensibilizzare l’opinione pubblica e catturare l’attenzione politica sulla delicata situazione economica venutasi a determinare a danno degli operatori del settore wedding in conseguenza delle restrizioni disposte dalle autorità competenti per fronteggiare l’emergenza sanitaria e ridurre il rischio di contagio.

Con un calo di fatturato nel 2020 compreso tra l’85 ed il 90%, il settore wedding è praticamente in ginocchio e soprattutto dimenticato dal sistema degli aiuti messi in campo dalle Istituzioni che, come sappiamo, sono stati programmati basandosi quasi esclusivamente sui codici Ateco.

Parliamo di  una settore trasversale che coinvolge diverse tipologie di attività che vanno dal commerciante di abiti da cerimonia al fiorista, dall’acconciatore al fotografo, dal ristoratore alle agenzie di viaggio, dalle imprese dell’animazione e dell’intrattenimento ai rappresentanti di commercio, senza dimenticare agenzie di noleggio vetture da cerimonia, wedding planner, estetiste etc.: tutte attività accomunate purtroppo dal fatto di non poter essere catalogate in base a un codice ATECO specifico e pertanto non facilmente riconducibili al comparto.

La manifestazione si svolgerà venerdì 26 febbraio dalle ore 10:00 alle ore 12:00 a Nuoro in piazza Sebastiano Satta, a Cagliari in piazza del Carmine e Sassari in piazza Italia.

L'articolo Fatturati giù del 90%, aziende delle nozze in ginocchio in Sardegna: scatta il flash mob di protesta proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.