Roma

Prime anticipazioni dal ministero. Gli studenti contestano

Ci saranno due scritti all’esame di maturità 2022: secondo quando si apprende, saranno l’italiano e una seconda prova.

Lo ha deciso il ministero dell’Istruzione, che lo sta comunicando in una informativa ai sindacati di settore.

La prima prova – il tema di italiano – sarà identico in tutta Italia e la seconda sarà differente a seconda dell’indirizzo a cui si è iscritti.

Le discipline saranno comunicate al termine dell’iter formale delle Ordinanze. La seconda prova sarà predisposta dalle singole commissioni d’Esame, per consentire una maggiore aderenza a quanto effettivamente svolto dalla classe e tenendo conto del percorso svolto dagli studenti in questi anni caratterizzati dalla pandemia. Entro il 15 maggio il Consiglio di classe elaborerà il documento con il percorso formativo fatto dagli studenti, gli strumenti di valutazione utilizzati e gli obiettivi raggiunti.

La sessione d’Esame avrà inizio il prossimo 22 giugno, alle 8.30.

La rabbia degli studenti sulla maturità: “Non si tiene conto degli ultimi tre anni, penalizzati da un Esame senza senso”.

“Così non ci stiamo: se Ministero non ci convoca non possiamo evitare di mobilitarci”. E’ la reazione della rete degli studenti dopo la pubblicazione delle nuove regole per l’esame di Stato 2022.

Lunedì, 31 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.