Entro la settimana completata la vaccinazione degli over 80 in Marmilla I sindaci  a confronto col commissario della Assl di Sanluri Alessandro Baccoli

I sindaci fuori dalla Assl Sanluri – Foto di Antonio Pintori

Entro il fine settimana la conclusione delle vaccinazioni dei cittadini over-80 dei diciotto comuni della Marmilla con la possibile individuazione di una nuova sede per gli stessi vaccini a servizio delle popolazioni dell’area nord, ovvero dei paesi di Gesturi, Barumini, Las Plassas, Tuili, Genuri, Setzu, Turri e Ussaramanna. Subito dopo si passerà ai pazienti fragili mediante il coinvolgimento dei medici di famiglia. Si attendono, invece, nei prossimi giorni rassicurazioni sulla soluzione al grave problema dell’assenza del medico di famiglia nelle comunità di Turri, Ussaramanna e Siddi.

Sono gli impegni che i sindaci della Marmilla sono riusciti a strappare al commissario straordinario della Assl di Sanluri, Alessandro Baccoli, al quale i primi cittadini hanno anche consegnato un documento con alcune istanze relative proprio alla campagna vaccinale.

I sindaci della Marmilla si sono incontrati ieri davanti alla sede degli uffici amministrativi della Assl a Sanluri, in via Ungaretti, e hanno indossato la fascia tricolore, pronti ad esprimere il loro disappunto su alcune criticità che si sono verificate negli ultimi giorni, proprio alla somministrazione dei vaccini agli over 80 nel territorio.

“Siamo stati finora sempre disponibili con l’azienda sanitaria, anche quando ha chiesto il nostro coinvolgimento in prima persona e delle nostre strutture amministrative nella campagna di screening Sardi e sicuri, ma anche nella somministrazione dei primi vaccini agli ultraottantenni. Ci siamo fatti carico di contattare gli anziani, ma ora vogliamo maggiori garanzie dalla Assl di Sanluri”.

Tutte le richieste in un documento redatto dagli amministratori locali.

“Nonostante da oltre un mese abbiamo chiesto di effettuare i vaccini nei nostri comuni”, si legge, “perché questa richiesta non è mai stata oggetto di una vera e propria valutazione di fattibilità da parte dell’Amministrazione sanitaria della Assl di Sanluri? Il confronto con altre realtà prossime al nostro territorio, ad esempio la Trexenta, che annunciano di giorno in giorno la conclusione della campagna vaccinale per gli over80 in locali messi a disposizione da ciascun comune è palesemente impari e i nostri cittadini ci chiedono perché e nel contempo attendono risposte”. 

“Chiediamo”, prosegue il documento dei sindaci, “che venga al più presto illustrata la strategia delle vaccinazioni per i soggetti fragili, allettati o con particolari patologie perché, a tutt’oggi, non è pervenuta nessuna risposta né dagli specialisti, né dal proprio medico di famiglia. Molti cittadini riferiscono che il personale ambulatoriale impiegato nelle vaccinazioni avrebbe invitato queste persone a rivolgersi ai sindaci per avere informazioni o essere messi in lista. Insomma, oltre il danno la beffa e allora ci chiediamo come e quando la Direzione Sanitaria affronterà la questione in maniera organica?”. 

“Lamentiamo una gestione delle chiamate vaccinali confusionaria e con tante incongruenze che sta incrinando il rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadino per cui pretendiamo dall’amministrazione sanitaria un cambio di passo che determini un livello di attenzione maggiormente adeguato alla grave crisi pandemica che stiamo vivendo”.

“I comuni di Ussaramanna, Turri e Siddi”, si legge ancora nel documento dei sindaci della Marmilla, “sono privi del medico di base e oggi a distanza di oltre un mese dal pensionamento del dott. Onnis, centinaia di pazienti patiscono l’assenza di un vero e proprio consulto medico. È necessaria un’azione decisa, responsabile e coordinata affinché si superi questa situazione e si garantisca il diritto alla salute a tutti i cittadini. E’ insostenibile, oltreché insopportabile, che pazienti con pensioni al minimo paghino per intero i farmaci a causa dell’assenza del medico di famiglia, o peggio ancora, che debbano pagare per farsi fare le normali prescrizioni mediche. Quali soluzioni si stanno prendendo per risolvere questo problema?”.

Dopo un primo momento di tentennamento, il commissario Baccoli è sceso nel piazzale dello stabile della struttura sanitaria, dove ha ascoltato le rimostranze dei sindaci e ha ricevuto il documento dal primo cittadino di Siddi e presidente dell’Unione dei comuni “Marmilla”, Marco Pisanu.

Baccoli ha ribadito la piena disponibilità dell’azienda sanitaria sanlurese a collaborare con amministratori e municipi per la soluzione di tutte le criticità. Ma i sindaci non hanno mollato la presa e hanno chiesto risposte più puntuali. Allora il commissario ha invitato una delegazione di sindaci a salire nella sala convegni del palazzo di via Ungaretti.

Sei sindaci, dopo essersi confrontati con i colleghi, sono saliti all’ultimo piano della struttura. I primi cittadini hanno ribadito le richieste contenute all’interno del documento. Il commissario della Ass di Sanluri ha assicurato che nel fine settimana si concluderanno le vaccinazioni per gli over 80. Gli uffici della Asl entro il pomeriggio invieranno la lista aggiornata a ogni comune degli ultraottantenni, che devono essere ancora vaccinati per dare così la possibilità ai comuni di contattarli in maniera tempestiva e riferire poi alla Assl il numero esatto di anziani da vaccinare, paese per paese. I sindaci hanno anche chiesto una nuova sede per le vaccinazioni per i comuni dell’area nord, per evitare le loro trasferte verso Lunamatrona. Il commissario ha concesso un’apertura: si potrebbe individuare questa sede, ma saranno i comuni a doverla proporre e poi la Assl valuterà la fattibilità della sua individuazione anche in rispetto di tutte le norme e prescrizioni previste dalla campagna vaccinale. Una sede che potrebbe servire gli anziani over 80 di Gesturi, Barumini, Las Plassas, Tuili, Turri, Setzu, Genuri e Ussaramanna. Baccoli ha anche precisato che questa tabella di marcia potrà essere rispettata solo se giovedì arriveranno i vaccini promessi alla Assl sanlurese. Sempre il commissario ha assicurato che dopo la conclusione delle vaccinazioni degli over 80 si passerà ai soggetti fragili mediante il coinvolgimento dei medici di famiglia. Per gli over 70 rimane invece in piedi la modalità della prenotazione tramite la piattaforma regionale. Nei prossimi giorni potrebbero arrivare delle rassicurazioni anche alla soluzione del problema dell’assenza del medico di base a Turri, Ussaramanna e Siddi.

“Siamo parzialmente soddisfatti”, ha commentato alla fine dell’incontro il presidente dell’Unione dei comuni “Marmilla” Marco Pisanu, “abbiamo registrato la piena disponibilità a collaborare con noi. Ma verificheremo nei prossimi giorni lo stato dell’arte relativamente alle istanze presentate”.

Martedì, 13 aprile 2021

L'articolo Entro la settimana completata la vaccinazione degli over 80 in Marmilla sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.