Ieri sera presso lo stadio di Cagliari “Unipol Domus” prima dell’inizio della partita di calcio Cagliari – Salernitana, uno steward preposto al controllo del varco carrabile del settore ospiti ha chiesto l’intervento degli Agenti della Digos-Squadra Tifoseria perché un uomo, 31enne originario della provincia di Salerno, ha mostrato un documento di identità danneggiato facendo, insospettire l’addetto alla sicurezza.

Alla presenza degli Agenti è stato compiuto un controllo più accurato sul documento effettivamente danneggiato che aveva una abrasione sull’ultima lettera del nome scritto sia nella parte frontale che all’interno. Proprio questo particolare ha indotto gli operatori a verificare con maggiore attenzione le generalità dichiarate dal 31enne.

I sospetti erano fondati perché con il nome corretto è emerso che lo stesso aveva suo carico un provvedimento di Divieto di Accesso ai luoghi dove si svolgono Manifestazioni Sportive (DASPO), emesso dal Questore di Palermo in data 9.02.2018 per la durata di 5 anni. Pertanto, l’alterazione del documento di identità era verosimilmente mirata ad eludere i controlli previsti per l’accesso allo stadio.

L’uomo è stato tratto in arresto per possesso di documenti di identificazione falsi e per la violazione del divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive.

L'articolo Entra allo stadio di Cagliari con un documento falso, arrestato un tifoso della Salernitana proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.