Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, e l’amministratore delegato di Terna, Stefano Antonio Donnarumma, hanno avuto oggi un incontro via web per parlare degli sviluppi energetici dell’Isola, analizzando nello specifico i molti progetti che Terna sta portando avanti sul territorio sempre all’insegna della sostenibilità, nel pieno rispetto dell’ambiente.

In particolar modo, il presidente Solinas ha chiesto che si presti particolare attenzione al paesaggio, progettando, ovunque possibile ed opportuno, i nuovi elettrodotti interamente interrati ed avviando, compatibilmente con i piani di sviluppo e la programmazione delle reti, le analisi per le opere di interro di quelli esistenti per la bonifica del panorama sardo dai tralicci.

La Sardegna rappresenta una regione strategica per Terna, che prevede di investire nell’Isola un miliardo di euro nei prossimi cinque anni, con attività che coinvolgeranno oltre 300 imprese e 1.300 tra operai e tecnici nei cantieri e nelle lavorazioni in fabbrica. Fra i temi trattati durante l’incontro, il Tyrrhenian Link, il progetto che unirà la Campania alla Sicilia e quest’ultima alla Sardegna, favorendo lo sviluppo delle fonti rinnovabili e la decarbonizzazione dell’Isola.

L'articolo “Energia, Terna investirà un miliardo in Sardegna nei prossimi 5 anni” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.