Per elementari e medie opzione presenza, 'valutare con prudenza'

(ANSA) - BARI, 06 GEN - "Domani nessuno studente di ogni ordine e grado è obbligato ad andare a scuola. Tutti sono in didattica integrata da casa come da ordinanza che ho firmato ieri". Lo sottolinea su Facebook il governatore pugliese Michele Emiliano. L'ordinanza dispone la Did fino al 15 gennaio e prevede per elementari e medie la possibilità di richiedere la presenza. Le famiglie, sottolinea Emiliano, dovranno "responsabilmente farne richiesta formale al dirigente scolastico" che dovrà decidere. "Auspico fortemente - aggiunge - una prudente valutazione di tale ultima circostanza".

Sulla presenza alle elementari e alle medie non c'è "nessun automatismo", precisa Emiliano. "Per il primo ciclo le famiglie che per loro ragioni intendono comunque fare frequentare in presenza i loro figli a scuola - spiega - devono responsabilmente farne richiesta esplicita e formale al dirigente scolastico, richiesta che verrà valutata da quest'ultimo sulla base dei criteri della alleanza scuola famiglia".

"Possono andare a scuola in presenza - prosegue Emiliano - solo gli studenti con bisogni didattici speciali e chi deve fare laboratorio, secondo la valutazione autonoma delle scuole, ma non sono obbligati". "La scuola per l'infanzia, per la quale non c'è obbligo di presenza - conclude - funziona solo in presenza".

(ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.