Ci sono circa 37mila famiglie con un solo componente, quasi la metà nel capoluogo. 12 mila over 65 anni che vivono attualmente sole. 7 mila le monogenitoriali con figli a carico. “Chi non ha una rete di supporto come riesce ad affrontare l’emergenza?” Approvata una mozione in consiglio comunale. “Questo non vuol essere un dato di pregiudizio perché magari chi vive da solo lo fa per scelta e vive bene. Ma poniamoci delle domande: chi non ha una rete di supporto come riesce ad affrontare l’emergenza? Chi ha bisogno di un sostegno, di un informazione o di un pasto caldo?”, dichiara Antonella Scarfò, Psd’Az, presidentessa della commissione Politiche sociali.

“Abbiamo adesso approvato in Consiglio con 33 voti favorevoli, la mozione della commissione Politiche Sociali che presiedo per affrontare tutte queste emergenze e i nuovi bisogni che emergono ogni giorno. Avviamo una indagine straordinaria tramite le organizzazioni e associazioni del terzo settore per capire effettivamente quali sono le criticità e i bisogni cosi da programmare gli interventi necessari. Rafforziamo i numeri verdi del Comune e promuoviamo quelli delle Associazioni di volontariato già attivi dedicati alle persone fragili, prive di un supporto famigliare. Avviamo una collaborazione con le associazioni e in particolare le associazioni della terza età al fine di fornire a tutta la città un servizio di supporto”.

 

L'articolo Emergenza solitudine a Cagliari: “In città 37mila persone vivono da sole” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.