Emanuela Verna di Monserrato, mamma di Enrico Spiga, deceduto proprio un anno fa lungo la 387, primo svincolo per Dolianova, lancia un appello al sindaco di Selargius ai microfoni di Radio Casteddu: “Realizzate una rotonda”.Un dolore che non passa, un figlio che ricorda ogni giorno e l’appello affinché la strada venga messa in sicurezza “affinché queste tragedie non accadano più”.“Mio figlio era buono, un eroe. Sono stati donati tutti i suoi organi” racconta in lacrime la donna.Era esattamente il 14 gennaio quando l’auto sulla quale era a bordo Enrico Spiga, 41 anni, in compagnia di un familiare, si è scontrata con un pulmino. Spiga è stato sbalzato fuori dall’auto ed ha sbattuto violentemente la testa sull’asfalto. È stato trasportato con l’elisoccorso al Brotzu in condizioni disperate, entrando subito in coma. Da quel coma, l’uomo, non si è più ripreso.Risentite qui l’intervista a Emanuela Verna di Paolo Rapeanu e Gigi Garauhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/149808700115445/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.