L’età è di quelle a rischio: 90 anni. E, senza nessuna protezione valida contro il Covid, una nonnina di novant’anni di Quartucciu non esce di casa “da marzo 2020”. A raccontarlo è la figlia Elena Vicoli, 58 anni, impiegata di Cagliari ma residente a Quartucciu. “Mamma è malata, ha una grave forma di asma ed è invalida. Ma prima del Covid usciva, faceva passeggiate e andava in chiesa, sempre accompagnata da me o da un altro dei suoi figli. Ha una badante che si prende cura di lei”, racconta la Vicoli. “La vita, però, non può essere definita tale se da un anno non si può mettere il naso fuori di casa. Ho chiamato l’Ats per chiedere dei vaccini, non sanno nulla. Non abbiamo ricevuto nemmeno l’sms, mamma non è in nessuna lista. E io non posso abbracciarla da un anno, devo darle le medicine rispettando le distanze e indossando sempre la mascherina”. La 58enne critica la mancata erogazione dei vaccini: “Ho paura che mamma trascorra ciò che le resta da vivere sbarrata in casa, insomma, che muoia senza poter respirare nuovamente l’aria della città. Chi di dovere si dia una mossa con i vaccini, vivere situazioni simili è avvilente”. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.