Arrivano i nuovi gavitelli: l’Area marina del Sinis quadruplica l’offerta per i natanti
Entro il mese via ai lavori di posizionamento. In arrivo anche altre importanti novità

I gavitelli che attendono di essere posizionati in mare

Potrebbero partire alla fine del mese i lavori di posizionamento dei nuovi gavitelli nell’area marina protetta Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre, annunciati nel mese di febbraio.

“Abbiamo noleggiato un mezzo idoneo”, ha spiegato il direttore dell’Area marina protetta, Massimo Marras, “e, tempo permettendo, la sistemazione delle nuove strutture potrebbe cominciare il 20 del mese”

I galleggianti diventano 98 (44 in più rispetto al 2019 e 66 rispetto al 2018) e quadruplicano la capacità ricettiva dell’AMP rispetto alle precedenti stagioni.

Il considerevole aumento del numero di gavitelli si affiancherà a un incremento delle imbarcazioni per gavitello, che passano da una a due. La lunghezza massima delle imbarcazioni sale, con riferimento ai gavitelli di nuova generazione, dai 24 metri del 2019 ai 30 di quest’anno.

Tra le novità anche la disciplina dell’ancoraggio. Sono state individuate nuove aree costiere di ancoraggio limitato nel tempo (fino al 31 ottobre) soggette a un corrispettivo, che è incluso nello stazionamento: tra le altre, una sotto Turr’e Seu e una davanti alla spiaggia delle saline all’isola di Mal di Ventre.

Da questa stagione, inoltre, non ci sarà più bisogno di autorizzazione per stazionare nell’Area marina protetta Sinis – Maldiventre. In questo modo non sarà necessario pagare l’imposta di bollo, con la corrispondente riduzione dei costi per gli utenti. Sarà inoltre possibile effettuare i pagamenti online e ottenere la ricevuta direttamente, con una procedura interamente telematica disponibile 24 ore su 24, anche nel weekend e festivi.

Giovedì, 11 giugno 2020

 

L'articolo Ecco i nuovi gavitelli: l’Area marina quadruplica l’offerta per i natanti sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.