Santa Giusta

Sul posto le forze dell’ordine

E’ stato ucciso Ignazio Manca, l’uomo di 57 anni, trovato privo di vita, stamane,  nel cortile interno di un’abitazione nel centro di Santa Giusta, lungo la via Garibaldi.  Il corpo dell’uomo è stato messo sotto sequestro su disposizione del procuratore della repubblica Ezio Domenico Basso, che ha disposto l’autopsia. Si indaga per omicidio.  Operano i carabinieri.

Il corpo di Manca è stato trovato stamane dal fratello Carmine che abita al piano superiore dell’edificio, la vecchia casa dei genitori. Era riverso per terra in una pozza di sangue, dietro la porta della serranda esterna. Tracce di sangue anche in altri ambienti della casa.

L’abitazione è stata posa sotto esame da parte dello speciale nucleo dei carabinieri, il Ris, per l’esecuzione delle ricerche scientifiche. Ricerche che proseguiranno anche nella giornata di domani.

Ignazio Manca viveva  da solo. Era un appassionato sportivo: amava correre in bicicletta. Eseguiva lavori saltuari.

Proprio ieri Ignazio Manca aveva ritirato  una macchina usata che gli era stata data un conoscente e aveva posato per alcune foto, col volto felice.

Generico luglio 2021
Ignazio Manca ieri felice con la sua auto appena ritirata

Parole di cordoglio a nome della comunità sono state espresse dal sindaco di Santa Giusta Andrea Casu, che stamane ha incontrato alcuni familiari della vittima.

Santa giusta carabinieri ros
Generico luglio 2021

Sabato, 31 luglio 2021

 

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.