Escalaplano, sorpresi due bracconieri nella notte. I due sono stati denunciati per illeciti in materia venatoria e d’armi e sanzionati per la violazione delle misure anti-COVID 19.

Durante la notte fra 16 e 17 maggio, il personale del Corpo forestale, organizzato in due pattuglie impegnate in un servizio mirato al contrasto al bracconaggio, ha sorpreso M.P., 42 anni, e S.C., 48 anni, entrambi di Escalaplano, mentre stavano esercitando la caccia al cinghiale muniti di fucile, in una zona boscata notoriamente ricca di selvaggina.

I due sono stati fermati, identificati e perquisiti dagli Agenti forestali i quali hanno poi sottoposto a sequestro un fucile calibro 12 appartenente a S.C.

I bracconieri, denunciati a piede libero per caccia in tempo e luogo non consentito e porto di arma da sparo in luogo pubblico, non sono nuovi a questo tipo di attività illecita; infatti in passato, sono stati più volte deferiti all’Autorità Giudiziaria per lo stesso reato.

Oltre a essere denunciati all’Autorità Giudiziaria i due soggetti sono stati  sanzionati per la violazione alle norme sul contenimento dell’emergenza epidemiologica COVID-19 in quanto si trovavano al di fuori delle proprie abitazioni senza un giustificato motivo.

L'articolo Due bracconieri sorpresi nella notte a Escalaplano: sequestrato un fucile proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.