Alessio Massessi, trentotto anni, deejay e imprenditore di Villaputzu, e Ambra Utzeri, di sei anni più giovane, madre di tre figli, di Villasimius. Sono loro le vittime del terribile incidente avvenuto a Castidas, sulla strada Provinciale 18, in località San Pietro: l’uomo era al volante di un camion, la donna di un’utilitaria. L’impatto è stato tremendo e non c’è stato nulla da fare. Massessi era al volante del suo furgone, un Mercedes, mentre la Utzeri teneva stretto quello della sua Fiat Punto: lo scontro è stato tremendo, i due sono rimasti incastrati nelle lamiere ed è stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco. Ferito, ma non in pericolo di vita, il guidatore di una terza auto, costretto a sbandare per non andare a sbattere contro l’automobile e il furgone. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri. Alessandro Massessi era molto conosciuto: deejay e titolare di un locale a Costa Rei, lascia i genitori e due fratelli. Ambra Utzeri lascia invece tre bimbi, il più piccolo di appena due anni e il più grande di otto. Choc sia a Villaputzu e Villasimius, paesi dove vivevano il 38enne e la trentaduenne. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.