Blocco dei licenziamenti: ripensamento da parte del  governo Draghi per la proroga sino al 28 agosto?Samuele Piddiu, Segretario regionale della CGIL a Radio Casteddu:  “Apprendiamo dalle agenzie di stampa di un ripensamento avvenuto da parte del governo che, fino a ieri sera, era impegnato a una quasi certa proroga, almeno sino al 28 agosto, del blocco dei licenziamenti, mentre, invece, sembrerebbe ci sia una inversione di marcia. Di fatto non prevede ulteriori proroghe nel sostenere dopo il 30 giugno il blocco dei licenziamenti senza alcun momento di confronto con le parti sociali.Dall’inizio della pandemia in Sardegna abbiamo perso 27 mila posti di lavoro.Senza avere ammortizzatori sociali, a parer nostro, è un rischio che non si può correre.Cosa succederà da fine giugno? Non lo sappiamo ancora, dal momento in cui questa norma non ci sarà più è certo che ci sarà molta più facilità, da parte delle imprese, a mettere in campo progetti e percorsi di riorganizzazione che prevedono i licenziamenti, gli esuberi, riduzione di organici”.Risentite qui l’intervista del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanuhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/213696377042049/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.