Il gruppo di albergatori con base a Orosei ha manifestato l’interesse di acquisirlo: «Dal Comune nessuna risposta». La struttura, chiusa da anni, in balìa dei vandali
DORGALI. I Fratelli Loi a capo dell'impero alberghiero It Marina mettono gli occhi anche su Cala Gonone. Hanno già inviato una manifestazione di interessi per l'Hotel Smeraldo, di proprietà del Comune di Dorgali e chiuso da qualche anno. L'interesse per Cala Gonone era stato manifestato nel recente passato anche al patron del Villaggio e resort Palmasera, Ferruccio Checchi, scomparso qualche mese fa. Non se ne fece nulla, poi l'intero pacchetto venne dato ingestione ad una società del continente.
Ne parla per la prima volta Piero Loi, deus ex machina dell It Marina, con due sub Hoding in cui sono raggruppate le società a cui fanno riferimento i diversi alberghi, oltre 30. «Come gruppo siamo presenti in Sardegna e in un'altra regione del meridione. Nell’isola, tra piccole e grandi, le strutture sono una trentina con requisiti e servizi diversi. Si va dall'albergo al residence sino al villaggio turistico completo di tutti i servizi, prevalentemente ci posizioniamo nel paese di origine, Orosei, e poi , a sud e a nord della costa centro orientale dell'isola, a partire da Villasimius fino ad Arzachena». Una prresenza che adesso potrebbero estendersi fino alla frazione marina di Dorgali, che turisticamente è nata ben prima di Orosei, che comunque fa parte dello stesso Golfo di Orosei.
«Avevamo notizia che il comune di Dorgali stava valutando la possibilità di poterlo affidare all’esterno – continua Loiu –. Sapendo anche che i comuni non gestiscono direttamente, ci siamo proposti di presentare una manifestazione di intenti, quantomeno una proposta . È accaduto alcuni mesi fa». Qual è stata la risposta? «Non c'è mai stata nessuna risposta in tal senso. Avremo perlomeno avviato uno scambio di idee, di valutazioni e di considerazioni . Noi siamo ancora in attesa che il Comuni valuti questa possibilità. In precedenza – continua Loi – avevamo avuto una interlocuzione con il proprietario del Resort Villaggio Palmasera, ma Ferruccio Checchi non se l'era sentita di cederlo».
L'Hotel Smeraldo, costruito su un terreno comunale con vista mare lungo la strada per la spiaggia di Fuili, è passato solo di recente al patrimonio del Comune di Dorgali. È chiuso da qualche anno ed è oggetto delle attenzioni di ladri e teppisti. L’albergo dispone di una grande piscina, di 53 camere, di cui diverse con veranda e vista mare: alcune speciali per portatori di handicap con annessa camera per accompagnatore (129 posti letto totali). Tutte le camere dotate di televisione, telefono, aria condizionata, frigo e bagno annesso. L’hotel risale agli anni ’90 ed era destinato inizialmente a finalità di assistenza sociale, poi venne trasformato in albergo.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.