Zerfaliu

La strada è in pessime condizioni. Ottengono ragione i due comuni che avevano duramente protestato

Dopo anni di proteste e di solleciti la Provincia di Oristano ha avviato le procedure per la gara d’appalto relativa ai lavori di sistemazione di un tratto di circa tre chilometri della strada provinciale 9 che collega i Comuni di Solarussa e Zerfaliu.

L’ufficio viabilità dell’ente di via Carboni ha pubblicato lo scorso 22 luglio il bando per la manutenzione dal chilometro 3 al chilometro 5.

Le condizioni della strada, priva da anni di adeguata manutenzione, con la presenza di tagli e profonde buche, erano state nuovamente denunciate all’inizio dell’anno dai sindaci di Solarussa Mario Tendas e di Zerfaliu Pinuccio Chelo, dopo i violenti nubifragi che avevano colpito anche l’Oristanese.

I due sindaci si erano rivolti al prefetto di Oristano, alla Regione e alla Provincia.

“Finalmente è stato indetto il bando per mettere in sicurezza la provinciale 9 – ha commentato il sindaco di Zerfaliu Pinuccio Chelo.  – Dopo ben due anni siamo riusciti a superare il menefreghismo e la trascuratezza della Provincia, rimasta immobile nonostante avesse da tempo le risorse necessarie. Per questo risultato ringraziamo anche la stampa che ci ha aiutato a vincere questa battaglia. Le battaglie – ha concluso Pinuccio Chelo – si vincono con l’aiuto di tutti”.

Lunedì, 2 agosto 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.