Il sacerdote racconta i suoi 42 anni alla guida della basilica, la crescita e i cambiamenti della città 

OLBIA. La mattina esce di casa quando la città è ancora mezza addormentata. Si incammina verso la basilica, saluta i passanti che incrocia lungo il tragitto e infine prende posto sull’altare di granito, per celebrare messa. Facile dire che don Giovanni Debidda sia andato in pensione.

Certo, il parroco della chiesa simbolo di Olbia non è più lui. Ma certe storie, soprattutto se così lunghe e ricche di significati, non si possono archiviare con un arrivederci e grazie. «Noi sacerdoti non andiamo in pensione, il sacramento dell’ordine è permanente. Rimaniamo per sempre preti», dice.

 

L'intervista completa di Dario Budroni sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.