Cabras

Interventi anche a Tharros, nella Torre di San Giovanni e nell’Ipogeo e villaggio di San Salvatore

Con 12 milioni di euro la Regione sostiene il sito di Mont’e Prama, considerato tra i grandi attrattori regionali, definendo le linee d’azione per una piena valorizzazione in ambito regionale, nazionale e internazionale.

“Attraverso la valorizzazione delle ricchezze archeologiche della nostra Isola, che rappresentano un quinto del patrimonio nazionale, possiamo attuare una piena e reale promozione del nostro territorio, contribuendo in maniera concreta allo sviluppo futuro della Sardegna”, ha detto il Presidente della Regione Christian Solinas ricordando l’importanza dei sito di Mont’e Prama e dei Giganti quali veicoli di promozione dell’Isola e straordinaria testimonianza di un passato unico nel Mediterraneo e nel mondo.

“Puntiamo su investimenti e infrastrutturazione del sito, ricerca, promozione del Sistema Sinis per amplificare la potenza di questo straordinario sito – ha continuato il Presidente –  Solo valorizzando la nostra Storia, che ci auguriamo possa essere riscritta alla luce di una nuova consapevolezza che prende coscienza degli errori passati, possiamo guardare al futuro con la serenità di chi ha restituito dignità a un’Isola e a un Popolo, pronti ad accogliere le nuove opportunità di crescita economica che da uno sviluppo sostenibile attento al territorio e alle nostre radici possono scaturire”.

“La Regione, con misure mirate e piani di intervento specifici, prosegue il percorso di valorizzazione del patrimonio storico, archeologico e culturale della Sardegna dimostrando attenzione massima per le ricchezze naturali dell’Isola e in questo caso per la terra dei Giganti”, ha aggiunto l’Assessore della Programmazione e Bilancio Giuseppe Fasolino.

La Regione è impegnata su diversi fronti per garantire la visibilità internazionale e la connessione dei grandi attrattori d’area con le dinamiche di sviluppo locale e regionale, sia attraverso relazioni internazionali quali il progetto Heritage Tourism e l’accordo di collaborazione scientifica con l’Italian Academy della Columbia University di New York, sia con l’implementazione del progetto di sviluppo territoriale “Viaggio nella terra dei Giganti”, coprogettato con le parti istituzionale e socio economiche del territorio.

Nello specifico della delibera che stanzia le risorse per la valorizzazione del sito, la Giunta regionale ha approvato il programma di spesa a favore della Fondazione Mont’e Prama per un valore complessivo di 12 milioni sulle annualità 2021,2022 e 2023, individuando le priorità a cui le risorse assegnate dovranno dare risposta: 7.960.000 nel triennio dovranno essere destinati a investimenti e infrastrutturazione nei siti di competenza compresa l’infrastruttura museale (sito Mont’e Prama, Tharros e Torre di S. Giovanni, Ipogeo e villaggio di S. Salvatore, struttura museale); 1.400.000 dovranno essere investiti in attività di ricerca e valorizzazione in collaborazione con Enti di ricerca regionali, nazionali e internazionali; 2.650.000 serviranno per sostenere azioni di promozione e valorizzazione del Sistema di valorizzazione integrata territoriale del Sinis – Terra di Mont’e Prama in ambito nazionale e internazionale. Le risorse consentiranno alla Fondazione Mont’e Prama di adottare provvedimenti che utili ad attuare nel modo più efficace possibile i compiti affidati dall’Accordo di valorizzazione e dallo Statuto della stessa Fondazione.

Sabato, 18 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.