Divisori in plexiglass nelle aule? “No, riaprite le piccole scuole dei paesi”
Proposta del gruppo Fdi in consiglio regionale

Riaprire le piccole scuole dei paesi e dare un segnale di vicinanza ai territori meno popolati ma duramente colpiti dai tagli alla spesa pubblica. All’ipotesi del governo di utilizzare divisori in plexiglass per distanziare gli alunni nelle aule, replica così il consigliere regionale Fausto Piga (FdI): “Ma quale plexiglass!”La migliore misura di sicurezza è riaprire le scuole chiuse nei piccoli centri e derogare alle pluriclassi. Le strutture ci sono, il distanziamento sarebbe più agevole perché ognuno andrebbe nella scuola del proprio paese, si eviterebbero spostamenti con i minibus”.

Una proposta quella del consigliere Piga, che a suo avviso consentirebbe comunque un rientro a scuola in tutta sicurezza, nel pieno rispetto delle misure anti-Covid.

“Discutere sulla ripartenza è importante, ma il Governo è in grave ritardo”, proseguono gli esponenti di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale Fausto Piga, Francesco Mura e Nico Mundula che allo stesso tempo dichiarano. “Occorre dare certezze allo sblocco dell’assunzione di personale, alle risorse per l’edilizia scolastica leggera e fare chiarezza sulle modalità effettive di svolgimento delle lezioni che si intendono adottare da cui dipendono l’organizzazione dei servizi mensa e trasporti”.

Da qui la decisione del gruppo politico di presentare una mozione in Consiglio regionale. “Nel frattempo”, conclude Fausto Piga, “il nostro deputato Salvatore Sasso Deidda farà da portavoce in Parlamento per accelerare la discussione”.

Oltre all’ipotesi dell’utilizzo di divisori in plexiglass, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, ha proposto anche visiere al posto delle mascherine per mantenere la socialità e garantire gli studenti disabili.

Venerdì, 5 giugno 2020

L'articolo Divisori in plexiglass nelle aule? “No, riaprite le piccole scuole dei paesi” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.