Cuglieri

Con altre 50 piantine sarà creato un piccolo uliveto all’ingresso del paese

Tra ieri e oggi a Cuglieri circa 930 piantine di ulivo donate al Comune sono state consegnate agli hobbisti del paese, che non avevano ricevuto altri da altri aiuti dopo il grande incendio che la scorsa estate ha devastato il Montiferru. Ogni hobbista ha ricevuto 10 piantine. Una quota degli alberelli ricevuti dall’amministrazione sarà utilizzata per dar vita a un’oasi verde all’ingresso del paese.

“Le piantine sono state donate dalle comunità di Musei, Domusnovas e Villamassargia, con il contributo del Rotary di Iglesias”, spiega l’assessora comunale ai Servizi sociali e alla Cultura, Ivana Pala. “Lo scorso mese gli ulivi sono stati consegnati dai bambini delle scuole di questi tre paesi, che hanno anche incontrato i loro coetanei di Cuglieri e hanno portato solidarietà. Altre donazioni sono arrivate da Sindia e anche da Guspini, dove è stata organizzata una raccolta fondi da una donna di origini cuglieritane”.

Donazioni sono arrivate al negozio di ferramenta Idda Sebastiano & figli, che ha già consegnato circa 800 piantine di ulivo. “Si sono rivolti a lui”, continua Pala, “l’associazione I ragazzi di Riola, tanti privati che hanno scelto di restare anonimi e un uomo di origine cuglieritana che vive a Recco e lì ha organizzato una raccolta fondi”.

Tutte le piantine donate saranno messe a dimora nelle prossime settimane. “In paese c’è anche chi le ha già piantate”, conclude l’assessora Pala.

Un capitolo a parte merita il progetto dell’amministrazione comunale volto a ridare vita a un’area verde che si trova subito dopo la circonvallazione, nei pressi della zona industriale di Cuglieri. Lì si vuole realizzare un piccolo uliveto: un simbolo di rinascita e della tradizione dell’olio, che a Cuglieri è di casa.

“Ci stiamo lavorando”, dice l’assessore comunale all’Agricoltura, Antonio Inzis. “Abbiamo già messo da parte una ventina di piante. In totale pensiamo di mettere a dimora in quest’area tra i 50 e i 60 ulivi. Stiamo già procedendo con la bonifica dello spazio individuato e con il taglio delle vecchie piante bruciate. Stiamo inoltre organizzando un gruppo di lavoro con i volontari. Ci piacerebbe coinvolgere la popolazione e le attività della zona artigianale. Pensiamo di piantare gli alberelli entro la metà di febbraio”.

Martedì, 25 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.