Misurazione della temperatura all’ingresso, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani, igienizzazione costante delle superfici e dispositivi monouso per tutte le bevande servite. Ecco le regole per le discoteche, solo quelle all’aperto, valide sino al 31 agosto prossimo in tutta la Sardegna. L’ordinanza firmata dal presidente Christian Solinas parla chiaro: i gestori dei locali, inoltre, dovranno comunicare al Corpo forestale, “il programma delle serate con i rispettivi orari di inizio e conclusione delle stesse, con cadenza almeno settimanale”. Insomma, ogni evento sarà quindi “tracciato”, anche per favorire eventuali controlli da parte delle Forze dell’ordine. La Regione salva la movida estiva, ma rimangono tutta una serie di limitazioni indispensabili per contenere possibili nuovi contagi da Coronavirus. Limite di almeno un metro tra i clienti delle discoteche, l’asticella si alza sino a due metri per chi vorrà ballare.

 

Non solo discoteche, ovviamente. L’ordinanza regionale vale anche per tutti i locali che fanno intrattenimento, soprattutto la sera e la notte. I gestori, inoltre, dovranno assicurare, “con ogni idoneo mezzo, compreso quello dell’informazione e vigilanza, il divieto di assembramento e dell’obbligo di distanziamento interpersonale”

L'articolo Discoteche all’aperto salve in Sardegna ma più controlli: tutte le serate “tracciate” dal Corpo forestale proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.